sabato 16 febbraio 2013

ME // I'M COMING BACK HOME

Ricominciare a scrivere dopo una lunga pausa è davvero difficile, non ho mai smesso di scrivere realmente, la mia camera è piena di post-it, foglietti con frasi, pensieri e pagine di diario zeppe di inchiostro.
Chi mi conosce sa quanto io ami possedere un diario-agenda. Adoro la Moleskine ma, non riesco a imbrattare quelle pagine con le mie frasi sparse e spesso senza logica. Ecco perché ogni Natale vado alla ricerca di quelle agende sfigate che regalano i negozianti per farsi un po' di pubblicità e donarci un pensiero.




Quest'anno la mia fake-Moleskine è di colore arancione, certo avrei preferito fosse di un colore pastello, magari verde smeraldo, dicono sia il colore di tendenza per la S/S 2013 ma dovrò accontentarmi!
Le pagine della mia vita sono racchiuse proprio li,  in quei fogli spesso maltrattati e mai riletti.
Ho iniziato a scrivere su suggerimento di mio padre a seguito della mia lamentela, papà non riesco a ricordare il passato, è come se la mia mente avesse deciso di rinnegare e cancellare quasi tutto quello che di bello o brutto la vita mi ha donato. Ho così scelto di trascrivere giorno per giorno la mia storia, le mie emozioni, i miei pensieri, le cose buffe della  giornata e pian piano riprese vita  la mia più grande passione dopo le patatine e la fotografia, la scrittura.
Il mio diario-agenda  prende forma, è confuso, disordinato, strampalato, spesso insensato e pieno di fumetti stupidi ma, io lo amo. Lo amo perché mi fa ricordare nel bene e nel male tutto ciò che la vita mi riserva, riesce a rendermi obiettiva quando perdo il lume della ragione, riesce a farmi una ramanzina quando non studio abbastanza e riesce a dirmi brava quando affronto le cose al meglio.

L'anno nuovo non è ormai cosi novello, siamo giunti a Febbraio ed io non ho ancora tirato le somme del vecchio.
Solitamente non appena il nuovo bussa alla porta si scrivono lettere di buoni propositi, augurandosi qualcosa di migliore; ma io non l'ho fatto,  non ero pronta a sfogliare le pagine del mio vecchio diario e dire addio a quel periodo. Non lo sono neanche adesso!
E' difficile per me gettarmi alle spalle il passato, il 2012 è stato pieno di bellissimi avvenimenti che hanno riempito il mio cuoricino e reso la persona più felice del mondo ma,  vi è anche l'altra parte della medaglia piena di  malcontento e frustrazione che non bisogna sottovalutare.

Ed il 2013 come comincia? La mia professoressa di francese mi avrebbe passato il termine, comme ci comme ça e quindi perché accantonare il diario della vita passata quando invece devo sfogliarlo e imparare dagli errori ma soprattutto imparare a non accontentarmi?
Noi uomini siamo bravi a scordare le cose brutte e a ricordare solo quelle piacevoli ma, cosi nè si apprende nè si rimedia agli errori commessi.
Ma allora cosa ho imparato dal 2012? A pensare più a me stessa ed essere più  egoista, a fregarmene se qualcuno non appoggia le mie scelte, perché se ho smesso di scrivere su questo blog per cosi tanto tempo è perché cercavo l'appoggio degli altri, incurante del fatto di averlo aperto perché adoro scrivere, adoro parlare di frivolezze e soprattutto perché mi fa stare bene; perché scrivere mi rilassa, mi fa spaziare con la mente e mi tiene impegnata in modo costruttivo.
Farò bene ad inseguire #lamiafelicità ?

I'm coming back home 




                                                 Sognando  #solocosebelle 


2 commenti:

  1. It's really inspiring blog! Love at the first sight <3

    Wanna follow each other with GFC? Please let me know :)

    sausanhanifah.blogspot.com

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...