domenica 2 aprile 2017

SORRISO MENTADENT


Reminiscenza
24 aprile 2012 
Se mai un giorno ti dovessi donare un pensiero, sappi che ci avrò messo tutta me stessa, pensandolo e creandolo con cura.
Con lo sguardo rivolto verso i tuoi grandi piedi da uomo, ti indicherò di prendere il mio regalo puntando il mio braccio al tuo viso in modo goffo e frettoloso ed accennando con un filo di voce imbarazzata un fuggente Tiè.
Quando lo spacchetterai ti osserverò, scruterò con cura ogni angolo del tuo viso e guarderò i tuoi occhi. Tu sarai troppo occupato per accorgerti della mia analisi ed io sarò troppo occupata a decifrare ogni tua espressione, ogni tuo movimento, ogni tuo gesto.
Se mai ti dovessi scrivere un biglietto, leggilo in mia assenza evitiamo reazioni finte di quelle seguite da un grazie, dagli occhi spalancati ed il sorriso da spot mentadent, leggilo quando io non ci sarò, in macchina, in camera, al mare, in studio; leggilo dove vuoi e se ti dovesse piacere avrai modo di dirmelo, ma non ci saranno aspettative!

L'insegnante di ragioneria mentiva, dare non sempre è seguito da avere, non esiste pareggio di bilancio nei sentimenti. Io do, do tutta me stessa spesso sbaglio, spesso mi faccio male ma almeno vivo...sempre in guerra tra l'istinto e la ragione, ma vivo!
Se un giorno mai dovessi regalarmi qualcosa, anche una semplice caramella donata con il cuore, sappi che probabilmente non ti dirò neanche grazie, sarò così emozionata ed entusiasta da dimenticare le buone maniere. Non avrai una reazione plateale,non avrai reazione! Il mio corpo sarà li immobile e forse si muoverà soltanto per mettere i capelli dietro l'orecchio destro, i miei occhi azzurri di colpo diventeranno grigi e forse accennerò una stupida battuta per alleviare la vergogna.
Nasconderò bene le mie emozioni e ti metterò davanti la mia apparente freddezza tanto da farti rimaner male, ma non preoccuparti è solo imbarazzo, dentro di me ci saranno i fuochi d'artificio, sai di quelli che sparano a suon di musica !
Anche se non lo vedrai il mio cuore ti ringrazierà e magari poco più tardi riuscirà a scriverti due righe con affetto, perché proprio no, a dirtelo a voce non sono brava!


Cinque anni dopo
Restano costanti e si creano variabili.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...